Gli impianti IF-IF effettuano la distribuzione centralizzata di segnali provenienti da più satelliti e/o bande e/o polarità attraverso un singolo cavo di discesa.

Il principio di funzionamento è quello della conversione delle frequenze dei transponder relativi alle emittenti prescelte in frequenze diverse della stessa banda IF effettuata da una centralina di testa “intelligente”.

La necessità di convertire le frequenze, nasce dall’impossibilità di gestire la commutazione delle varie polarizzazioni e bande in presenza di un numero elevato di utenze collegate attraverso un singolo cavo.

Gli impianti IF-IF più evoluti riescono a convertire e distribuire una trentina di transponder.

Il tecnico antennista che realizza l’impianto condominiale seleziona di default proprio quelli del bouquet Sky.

In questo caso, dal momento che lo Sky Q può gestire anche la modalità statica del dCSS e quindi anche un sistema IF-IF con frequenze predeterminate, non sarà necessario alcun adeguamento, ma solo la programmazione inclusa nel costo di installazione e attivazione del box.

Con LNB dCSS si hanno a disposizione un massimo di 32 frequenze alle quali si possono associare altrettanti
transponder, da distribuire nella banda IF-IF.

I 32 transponder selezionati possono essere distribuiti ad un numero potenzialmente illimitato di utenti.

Per maggiori informazioni contatta Antennista Plus